RESINE STAMPA 3D – CARATTERISTICHE DI STAMPA

Ci sono moltissime resine per stampa 3D disponibili sul mercato, tutti con proprietà e prezzi differenti.
Causa della differenza nella composizione chimica della resina, una valutazione delle proprietà meccaniche possono aiutarti a scegliere la resina giusta per la tua applicazione. In molti casi un fornitore di resina per stampa 3D fornisce una serie di proprietà meccaniche per ciascun materiale. Cosa significano queste proprietà meccaniche e come si collegano alla tua applicazione?

Queste resine specifiche per stampa 3D sono induribili ai raggi UV, il che significa che hanno una specifica reattività alla luce. Questa reattività controlla il comportamento delle resine durante la stampa. Parametri specifici della sua reattività sono l’Energia Critica (Ec) e la Profondità di Penetrazione (Dp), due valori riscontrabili per tutte le resine nella relativa Scheda Tecnica.
La reattività alla luce viene misurata esponendo le resine a diverse dosi di energia, nella maggior parte dei casi questa viene controllata aumentando il tempo di esposizione alla luce durante la stampa.

Poiché la resina assorbirà la luce e utilizzerà la sua energia per avviare la reazione di solidificazione, la profondità di polimerizzazione sara’ sempre legata da una correlazione logaritmica tra essa e l’esposizione.

Dp = Profondità di penetrazione [mm]
Ec = Energia Critica [J/mm2]

La profondità di penetrazione (Dp) mostra una sensibilita’ della resina alle variazioni dell’emissione luminosa.
Un materiale con un Dp basso ha prestazioni migliori se soggetto a variazioni del tempo di esposizione/potenza della sorgente luminosa, mentre un materiale con un Dp più elevato è più probabilmente un materiale di stampa più veloce ma anche più sensibile ai guasti alle deviazioni nell’emissione di luce.

In parole povere :
Da quanto esposto ne consegue che una resina “veloce” sara’ piu’ critica anche a piccole variazioni dei parametri di stampa, mentre una resina piu’ “lenta” avra’ una resa piu’ costante.